Prestito per lavoratore autonomo

di | 09/01/2023
Prestito per lavoratore autonomo

Lendingclub

La maggior parte degli istituti di credito ipotecario richiede almeno due anni di lavoro autonomo stabile prima di poter ottenere un mutuo per la casa. Gli istituti di credito definiscono “lavoratore autonomo” un mutuatario che detiene una quota di proprietà pari o superiore al 25% in un’azienda o che non è un lavoratore dipendente.

Potreste essere qualificati anche con un solo anno di lavoro autonomo se potete dimostrare un’esperienza di due anni in una linea di lavoro simile. Dovrete documentare un reddito uguale o superiore nel nuovo ruolo rispetto alla posizione W2.

Il tipo di proprietà (casa, condominio, ecc.) e la destinazione d’uso (residenza primaria, casa per le vacanze, proprietà per investimento) avranno un impatto sui tipi di mutui ipotecari per i quali vi qualificherete e sul tasso d’interesse.

In generale, ciò significa che il reddito sembra destinato a continuare per almeno tre anni dopo la chiusura del mutuo. Quindi le prospettive di lavoro devono essere buone. Una storia di reddito in calo non migliorerà le vostre possibilità con un creditore ipotecario.

I sottoscrittori utilizzano una formula un po’ complicata per determinare il reddito “qualificante” dei mutuatari autonomi. Partono dal reddito imponibile e aggiungono alcune deduzioni come l’ammortamento, poiché non si tratta di una spesa effettiva che esce dal vostro conto bancario.

Si può chiedere un prestito se si è lavoratori autonomi?

Anche se siete lavoratori autonomi, potete ottenere un prestito personale. Il segreto è dimostrare agli istituti di credito che il vostro flusso di reddito è costante ogni anno. In questo modo gli istituti di credito avranno la certezza che sarete in grado di pagare puntualmente ogni mese.

  Decreto ingiuntivo estratto autentico scritture contabili autocertificazione

Per quanto tempo bisogna essere lavoratori autonomi per ottenere un prestito?

È ancora possibile ottenere un mutuo sulla propria casa, anche se si è lavoratori autonomi da meno di due anni. In definitiva, la vostra attività deve essere attiva per un minimo di 12 mesi consecutivi e gli ultimi due anni di lavoro (anche non autonomo) devono essere verificati.

Prestiti per lavoratori autonomi covid

Potrebbe essere necessario ottenere un’ipoteca o un titolo di proprietà per la vendita o l’acquisto della vostra casa. Siamo lieti di consigliarvi di stipulare un finanziamento tramite Rocket Mortgage® e un titolo di proprietà tramite Amrock.

SI PREGA DI NOTARE CHE ROCKET HOMES HA UN RAPPORTO D’AFFARI CON ROCKET MORTGAGE E AMROCK IN QUANTO TUTTE LE SOCIETÀ SONO INTERAMENTE CONTROLLATE DA ROCK HOLDINGS, INC. A CAUSA DI QUESTO RAPPORTO, QUESTA SEGNALAZIONE PUÒ FORNIRE A ROCKET HOMES E/O A ROCK HOLDINGS, INC. UN VANTAGGIO FINANZIARIO O DI ALTRO TIPO.

Di seguito sono riportate le tariffe stimate da Rocket Mortgage e Amrock per i servizi di liquidazione da loro forniti. Tali spese sono consuete e vengono fornite in modo che possiate confrontarle con quelle di altri fornitori di servizi.

PUR INCORAGGIANDOVI A UTILIZZARE ROCKET MORTGAGE E AMROCK, NON SIETE OBBLIGATI A FARLO NELL’AMBITO DELLA VOSTRA TRANSAZIONE IMMOBILIARE CON ROCKET HOMES. SPESSO SONO DISPONIBILI ALTRI FORNITORI DI SERVIZI DI LIQUIDAZIONE CON SERVIZI SIMILI. SIETE LIBERI DI FARE ACQUISTI PER DETERMINARE SE STATE RICEVENDO I MIGLIORI SERVIZI E/O LA MIGLIORE TARIFFA PER TALI SERVIZI.

Avant

I lavoratori autonomi, siano essi imprenditori indipendenti, lavoratori in nero o piccoli imprenditori, spesso si trovano di fronte a difficoltà nell’ottenere prestiti per piccole imprese. Avere le risorse giuste che vi indichino le opzioni migliori per la vostra attività può davvero contribuire a rendere il viaggio del lavoro autonomo un po’ più facile. Qui descriveremo come trovare e qualificarsi per i prestiti per i titolari di imprese autonome.

  Requisiti per finanziamento auto fca bank

Quando si è dipendenti di un’altra azienda, ci si aspetta una busta paga regolare. La busta paga facilita la richiesta e la qualificazione per un prestito auto, una carta di credito, un prestito per studenti o un mutuo, perché fornisce la documentazione del vostro reddito. Quando si è lavoratori autonomi, invece, è probabile che non si paghi una busta paga formale e la mancanza di un reddito verificabile può rendere più difficile ottenere prestiti per lavoratori autonomi. Ciò significa che probabilmente dovrete fornire una documentazione che metta il finanziatore a proprio agio nell’estendere il finanziamento alla vostra attività.

È importante notare che se dichiarate il reddito da lavoro autonomo all’IRS (di solito con il modulo IRS Schedule C, presentato insieme alla vostra dichiarazione dei redditi personale), potete considerarvi una piccola impresa. Questo vale anche se non avete creato formalmente una struttura aziendale e operate come ditta individuale piuttosto che come LLC o S Corp.

Prestiti per lavoratori autonomi senza prova di reddito

Anche se ottenere un mutuo come dipendente W-2 può essere più facile che come lavoratore autonomo, non è necessario tornare di corsa al proprio ufficio per ottenere un mutuo per la casa. Alcuni istituti di credito potrebbero temere che non possiate percepire un reddito sufficientemente stabile da permettervi di pagare le rate mensili del mutuo, mentre altri potrebbero semplicemente non volersi occupare delle pratiche burocratiche aggiuntive che possono essere necessarie per concedere un mutuo a un lavoratore autonomo.

  Carrozzerie convenzionate auto presto e bene

Gli istituti di credito non sempre considerano i lavoratori autonomi come mutuatari ideali. I mutuatari che sono lavoratori dipendenti possono essere considerati particolarmente meritevoli di credito grazie ai loro redditi costanti e facilmente verificabili, soprattutto se hanno anche un eccellente punteggio di credito. I mutuatari autonomi dovranno fornire un maggior numero di documenti per documentare il reddito rispetto ai dipendenti tradizionali che possono produrre un W-2.

Un altro ostacolo all’ottenimento di un mutuo per lavoratori autonomi è rappresentato dalle spese aziendali. Se da un lato la deduzione di questi costi aiuta gli imprenditori a ridurre il loro reddito imponibile, dall’altro significa che le loro dichiarazioni dei redditi mostrano un reddito annuo inferiore, il che può indurre gli istituti di credito a chiedersi se il mutuatario guadagna abbastanza per permettersi una casa. Infine, le banche potrebbero voler vedere un rapporto prestito/valore (LTV) più basso da parte dei mutuatari lavoratori autonomi, il che significa che il mutuatario dovrà versare un anticipo maggiore.