Denaro in cassa dare o avere

di | 09/02/2023
Denaro in cassa dare o avere

Contanti in mano vs contanti in mano

Che cos’è il denaro in cassa? La definizione di liquidità è l’ammontare della liquidità accessibile di un’azienda dopo aver pagato tutti i costi. In genere, comprende tutte le attività che possono essere liquidate in contanti in meno di 90 giorni. Non comprende il denaro che l’azienda non può spendere, come ad esempio il deposito minimo richiesto per tenere aperto un conto bancario.

Disporre di liquidità permette all’azienda di pagare l’affitto, i costi operativi e i fornitori nel caso in cui il flusso di entrate dell’azienda rallenti. A seconda del tipo di azienda, è consigliabile avere a disposizione da tre a sei mesi di spese operative. Alcune imprese subiscono flussi e riflussi stagionali e devono aumentare di conseguenza la liquidità a disposizione.

Un altro dei vantaggi di avere liquidità a disposizione è che consente all’azienda di cogliere le opportunità di investimento senza dover attendere finanziamenti o contrarre debiti. Tuttavia, se si presenta l’opportunità di espandere la propria attività, è necessario soppesare i costi di opportunità con il rischio di esaurire la propria liquidità.

La quantità di liquidità disponibile si riflette sullo stato di salute dell’azienda. Se il rendiconto del flusso di cassa mostra che la liquidità è sufficiente a garantire il normale funzionamento dell’azienda per un periodo di tempo significativo, i potenziali investitori, partner o clienti probabilmente considereranno l’azienda sana.

  Accantonamento cassa edile scritture contabili

Qual è la scelta corretta tra cassa e disponibilità liquide?

Il denaro in cassa è il saldo di cassa accessibile. Ciò significa che si riferisce a tutti i contanti, indipendentemente dalla loro ubicazione. Gli investimenti che possono essere trasformati in contanti entro 90 giorni o meno sono solitamente inclusi nella valutazione delle disponibilità liquide.

Che cosa si intende per disponibilità di cassa?

La definizione di liquidità di cassa è l’ammontare della liquidità accessibile di un’azienda dopo aver pagato tutti i costi. In genere, comprende tutte le attività che possono essere liquidate in contanti in meno di 90 giorni. Non comprende il denaro che l’azienda non può spendere, come ad esempio il deposito minimo richiesto per tenere aperto un conto bancario.

Contabilità di cassa

Il denaro in cassa è il denaro che un’azienda ha a disposizione in un determinato momento. Inoltre, è la liquidità di cui un’azienda dispone dopo aver pagato tutti i costi. Quando si parla di bilanci, si nota che il saldo di un’azienda è sotto forma di monete e banconote. A meno che un lavoratore non venga pagato in contanti, di solito viene pagato in monete e banconote, il che significa che esiste una registrazione dei pagamenti.

Le disponibilità liquide sono i fondi a disposizione delle aziende che verranno spesi secondo le necessità, invece delle attività che devono essere vendute per produrre ulteriore liquidità. Il saldo di cassa determina anche il tipo di progetti che un’azienda può avviare, compresi gli oneri finanziari che possono essere assorbiti senza chiedere prestiti o indebitarsi ulteriormente.

  Denaro in cassa stato patrimoniale o conto economico

La liquidità può essere importante, ma alcuni conti di cassa sono migliori di altri. La posizione della liquidità può determinare il successo o il fallimento dell’azienda. Se la vostra azienda non ha liquidità disponibile, dovete dichiarare fallimento. Se le vostre casse sono vuote, significa che dovrete rivolgervi a un bancomat o a una banca.

Denaro in contanti deutsch

Il termine “disponibilità di cassa” indica la liquidità corrente di un’azienda o di un individuo. Si tratta di contanti effettivi e di saldi accessibili in conti correnti, risparmi, mercati monetari e altri conti di questo tipo. In alcuni casi, possono essere inclusi anche i fondi di credito disponibili. Queste attività differiscono dal totale delle attività, che comprende anche elementi come il patrimonio netto di immobili e attrezzature, e possono includere anche i fondi fatturati. La quantità di liquidità immediatamente disponibile per una persona o un’azienda può giocare un ruolo importante nelle decisioni di acquisto e di credito.

Il principale punto di differenza tra la liquidità e altri tipi di attività è l’immediatezza dell’accesso. In genere non è necessario che i fondi siano fisicamente presenti in azienda per essere considerati “a portata di mano”. Finché l’azienda o il singolo hanno accesso in tempi abbastanza immediati, i fondi sono considerati parte di questa categoria.

Inoltre, i fondi considerati “contanti” non devono essere necessariamente denaro fisico. Contano anche i fondi elettronici, come quelli presenti nei conti bancari. Inoltre, a volte possono essere inclusi anche i fondi dei conti di credito, come le carte di credito o le linee di credito per l’acquisto di abitazioni, a condizione che vi si possa accedere rapidamente.

  Prescrizione contratto di finanziamento cassazione

Esempio di cassa in contanti

Per cassa ed equivalenti di cassa si intende la voce del bilancio che riporta il valore delle attività di un’azienda che sono in contanti o che possono essere convertite in contanti immediatamente. Gli equivalenti di cassa comprendono i conti bancari e i titoli negoziabili, che sono titoli di debito con scadenza inferiore a 90 giorni. Tuttavia, spesso gli equivalenti di cassa non includono le partecipazioni azionarie o le azioni, perché possono fluttuare di valore.

La liquidità e gli equivalenti di liquidità sono un gruppo di attività possedute da un’azienda. Per semplicità, il valore totale delle disponibilità liquide include elementi di natura simile al contante. Se un’azienda dispone di liquidità o di equivalenti di liquidità, l’aggregato di queste attività è sempre indicato nella riga superiore del bilancio. Questo perché le disponibilità liquide e gli equivalenti di cassa sono attività correnti, ovvero sono le più liquide tra le attività a breve termine.

Il contante è denaro sotto forma di valuta, che comprende tutte le banconote, le monete e le banconote. Un deposito a vista è un tipo di conto dal quale i fondi possono essere prelevati in qualsiasi momento senza doverne dare comunicazione all’istituto. Esempi di conti di deposito a vista sono i conti correnti e i conti di risparmio. Tutti i saldi dei conti a vista alla data del bilancio sono inclusi nei totali di cassa.