Elementi di contabilità generale

di | 08/02/2023

Esempi di elementi contabili

Il piano dei conti è uno strumento di contabilità per le piccole imprese che consente di organizzare i conti importanti che contribuiscono a creare il bilancio dell’azienda. Il piano dei conti è un documento utile che consente di presentare tutte le informazioni finanziarie dell’azienda in un unico punto, fornendo un quadro chiaro della sua salute finanziaria. Il piano dei conti organizza le finanze in cinque tipi di conti principali, chiamati conti: attività, passività, patrimonio netto, ricavi e spese.

Le piccole imprese utilizzano il piano dei conti per organizzare tutti gli intricati dettagli delle finanze aziendali in un formato accessibile. È il primo passo per impostare il sistema contabile dell’azienda. Il piano dei conti separa chiaramente i guadagni, le spese, le attività e le passività per fornire una panoramica accurata dell’andamento finanziario dell’azienda.

Anche se non è necessario seguire questo formato, le aziende in genere seguono lo stesso sistema di numerazione per il piano dei conti, perché in questo modo è più facile per un contabile o un ragioniere intervenire e tradurre le informazioni in rapporti finanziari standard. Se avete già lavorato su un libro mastro, noterete che i conti del libro mastro sono identici a quelli del piano dei conti.

5 elementi della contabilità

L’equazione contabileSi è mai andati al circo e si è assistito al numero del filo sospeso? Mi stupisce come quegli uomini e quelle donne riescano a camminare su quel filo sottile teso molto in alto. Mi stupisce anche che l’oggetto che usano per tenersi in equilibrio sia solo un lungo palo. È difficile da credere, ma sapevate che un contabile e un funambolo hanno lo stesso obiettivo? È vero. Entrambi lavorano duramente per mantenere l’equilibrio. Mentre il funambolo usa l’asta per mantenere l’equilibrio, il contabile usa un’equazione matematica di base che si chiama equazione contabile. L’equazione contabile, scritta come Attività = Passività + Patrimonio netto, mostra la relazione tra i tre principali tipi di conti presenti nel mondo della contabilità. Se usata correttamente, è uno strumento affidabile per mantenere l’equilibrio dei conti aziendali.

  Codice di contabilità pubblica

Equazione contabile estesaL’equazione contabile di base ha aperto la strada allo sviluppo di una nuova equazione chiamata equazione contabile estesa, che presenta l’equazione in modo più dettagliato. In questa nuova equazione, il patrimonio netto viene ulteriormente scomposto in componenti più dettagliate. L’obiettivo di questa operazione è che gli analisti finanziari abbiano maggiori informazioni su come vengono utilizzati i profitti dell’azienda. Verificano se gli utili vengono utilizzati come dividendi, miglioramenti dell’azienda o trattenuti come liquidità. La formula della contabilità estesa è: Attività = Passività + CC + BRE + R – E – D dove: Il capitale conferito (CC), l’inizio degli utili non distribuiti (BRE) e i dividendi (D) mostrano le transazioni della società con gli azionisti. Mostra come l’azienda condivide i profitti con i suoi azionisti o mantiene il denaro negli utili non distribuiti. I ricavi (R) meno le spese (E) mostrano il reddito netto del patrimonio netto.

  La contabilità generale definizione

Elementi di contabilità pdf

Reading Time: 4 minutesIl bilancio è un rendiconto finanziario che contiene i dettagli delle attività o delle passività di un’azienda in un determinato momento. È uno dei tre bilanci fondamentali (il conto economico e il rendiconto finanziario sono gli altri due) utilizzati per valutare le prestazioni di un’azienda.

Un bilancio serve come documento di riferimento per gli investitori e gli altri stakeholder per farsi un’idea della salute finanziaria di un’organizzazione. Consente di confrontare le attività e le passività correnti per determinare la liquidità dell’azienda o di calcolare il tasso di rendimento dell’azienda. Il confronto tra due o più bilanci di diversi periodi di tempo può anche mostrare la crescita di un’azienda.

Con queste informazioni, gli stakeholder possono anche capire le prospettive dell’azienda. Per esempio, il bilancio può essere utilizzato come prova di affidabilità creditizia quando l’azienda richiede un prestito. Vedendo se le attività correnti sono superiori alle passività correnti, i creditori possono capire se l’azienda è in grado di adempiere ai suoi obblighi a breve termine e quanto rischio finanziario si sta assumendo.

3 elementi di base della contabilità

L’equazione contabile rappresenta la relazione tra le attività, le passività e il capitale di un’azienda ed è fondamentale per l’applicazione della contabilità a doppia entrata, dove ogni transazione ha un duplice effetto sul bilancio. Lo scopo di questo articolo è quello di considerare i fondamenti dell’equazione contabile e di dimostrare come funziona quando viene applicata a varie transazioni.

  Test contabilità generale con soluzioni

Il capitale può essere definito come l’interesse residuo nelle attività di un’azienda dopo aver dedotto tutte le sue passività (cioè ciò che rimarrebbe se l’azienda vendesse tutte le sue attività e saldasse tutte le sue passività). Nel caso di una società a responsabilità limitata, il capitale viene definito “Equity”.

Il capitale rappresenta essenzialmente quanto i proprietari hanno investito nell’azienda, insieme a eventuali utili o perdite accumulate. Ad esempio, se doveste avviare un’impresa individuale con un investimento di 1.000 dollari, il primo giorno di attività i conti dell’impresa mostrerebbero che ha 1.000 dollari di liquidità disponibile e che questa proviene da un vostro investimento. In definitiva, il capitale apparterrebbe a voi in quanto titolari dell’attività.