Registri contabili obbligatori ditta individuale

di | 28/12/2022
Registri contabili obbligatori ditta individuale

Quizlet sulla contabilità della ditta individuale

Vogliamo darvi il massimo valore possibile. I nostri blog e le nostre newsletter si occupano di tutto, dai bollettini T alle scadenze fiscali, dai consigli su come organizzarsi alle raccomandazioni sulle grandi risorse per i proprietari di piccole imprese.

Come impresa individuale, la contabilità può sembrare scoraggiante e complessa. Siamo qui per dirvi che non deve esserlo per forza. Preparare un rendiconto economico annuale per il vostro commercialista è perfettamente fattibile con le vostre conoscenze e competenze. Tuttavia, nel caso in cui abbiate bisogno di una guida, abbiamo creato uno schema per un metodo di contabilità in sei fasi (alias solo dichiarazione dei redditi) per rendere la stagione fiscale un gioco da ragazzi.

Primo consiglio: pagando tutte le transazioni aziendali con la banca e la carta di credito della vostra azienda, siete già sulla buona strada per semplificare il processo di archiviazione. Allo stesso modo, le spese personali dovrebbero essere tenute nei conti personali o, ancora meglio, utilizzare semplicemente i contanti. Questi piccoli cambiamenti renderanno le cose più semplici e contribuiranno a mantenere basse le spese contabili.

Il nostro metodo semplice non richiede un bilancio, il che significa che non c’è bisogno di addebiti o accrediti. Poiché i software di contabilità come Xero e Quickbooks Online (QBO) sono molto diffusi, abbiamo consigli fondamentali anche per questi. Tuttavia, è importante notare che questi software utilizzano un metodo di contabilità a doppia entrata, che tende a essere più complicato del nostro metodo di sola dichiarazione dei redditi. Iniziamo!

  Contabilità per la direzione

Di quali informazioni contabili ha bisogno un’impresa individuale?

Schedule C. Se gestite la vostra attività come ditta individuale, siete tenuti a compilare il modulo IRS Schedule C come parte della vostra dichiarazione dei redditi 1040 personale.

Quali sono i libri contabili di base di un’impresa individuale?

Bilancio consuntivo della ditta individuale

I conti finali di un’impresa individuale sono il conto economico (conto di gestione e conto economico) e lo stato patrimoniale.

Significato della contabilità della ditta individuale

Ogni impresa individuale deve rispettare le norme federali, provinciali e comunali in materia di attività commerciali. Queste leggi riguardano le licenze commerciali, la riscossione delle imposte, la tenuta dei registri delle transazioni commerciali e le norme sui dipendenti.

Indipendentemente dal fatto che si svolga l’attività da un ufficio commerciale o da casa, può essere necessario ottenere una licenza commerciale. Le licenze commerciali sono rilasciate dalla commissione comunale per le licenze e di solito sono poco costose. Possono essere richieste anche licenze speciali o licenze provinciali o federali. Ad esempio, se vendete alcolici, avrete bisogno di una licenza provinciale per gli alcolici. Se possedete un ristorante, avrete bisogno di una licenza per vendere cibo. Un avvocato può aiutarvi a determinare il tipo di licenza necessaria per la vostra attività.

La maggior parte delle imprese dovrà anche registrarsi per riscuotere l’Imposta sulle vendite armonizzata (HST), un’imposta congiunta provinciale e federale sulle vendite. Le imprese dell’Ontario devono riscuotere il 13% di HST sulla maggior parte dei beni e servizi che vendono. È possibile registrarsi per l’HST tramite la Canada Revenue Agency (CRA). La CRA vi rilascerà un Business Number da utilizzare per la presentazione delle rimesse HST. Le imprese con vendite totali inferiori a 30.000 dollari in un periodo di 12 mesi, definite “piccoli fornitori” dalla CRA, non sono tenute a registrarsi per l’HST.

  Amministrazione e contabilità dello stato e degli enti pubblici

Esempi di bilanci certificati per le imprese individuali filippine

I libri contabili, compresi i buoni e le ricevute, devono essere tenuti in base a diverse leggi: Income Tax Act, Companies Act 2013 e GST Act. I libri da tenere, il periodo di conservazione e i requisiti di obbligatorietà sono diversi per tutte e tre le leggi.

Se le vendite/fatturato/ricavi lordi dell’attività o della professione sono superiori a 25.00.000 rupie o se il reddito dell’attività o della professione è superiore a 2.50.000 rupie in uno dei tre anni precedenti, i libri contabili devono essere obbligatoriamente tenuti.

Pertanto, se le professioni di cui sopra hanno un reddito superiore a 2.50.000 rupie in uno qualsiasi dei 3 anni precedenti, devono tenere i libri contabili. Anche nel caso di una nuova professione, se si prevede un reddito superiore a 2.50.000 rupie, i professionisti devono tenere i libri contabili.

Se il reddito non è superiore a 2.50.000 rupie in nessuno dei 3 anni precedenti o non si prevede che sia superiore a 2.50.000 rupie nel caso di una nuova professione, anche in questo caso è necessario tenere i libri contabili. Tuttavia, in questo caso i libri non sono stati specificati – quindi si può tenere qualsiasi libro, ma deve essere tale da permettere all’ATO di calcolare il reddito. I libri devono essere conservati per un periodo di 6 anni dalla fine dell’anno di riferimento.

Principi contabili per le imprese individuali

Siete un lavoratore autonomo che non si preoccupa molto dei bilanci? C’è un bilancio di cui avrete sicuramente bisogno ai fini delle imposte federali e statali: il conto economico che l’IRS richiede alle imprese individuali.

  Conservazione documenti contabili aziendali

In qualità di lavoratori autonomi, potreste non aver considerato la necessità di redigere un bilancio per la vostra piccola impresa. Tuttavia, esiste un rendiconto finanziario che potrebbe essere richiesto a fini fiscali: il conto economico richiesto dall’IRS alle imprese individuali.

Ogni anno, quando compilate il vostro fidato prospetto C come lavoratore autonomo, state in effetti creando un rendiconto dei profitti e delle perdite delle vostre attività autonome. Dovrete compilare e archiviare il modulo in modo tempestivo per soddisfare i requisiti di rendicontazione dei profitti e delle perdite dell’IRS per le imprese individuali.

Se siete lavoratori autonomi, potreste anche trovare utile preparare un prospetto dei profitti e delle perdite, o P&L, per scopi diversi dalla conformità ai requisiti fiscali. Ad esempio, se intendete rivolgervi a un finanziatore per negoziare un finanziamento per la vostra attività, è possibile che vi venga chiesto di fornire vari rendiconti finanziari insieme alla vostra domanda, tra cui un conto economico.