Decreto ministero delle finanze 19 aprile 1994 n 701

di | 20/01/2023

31 u.s.c. 463

Pub. L. 97-258, §1, 13 settembre 1982, 96 Stat. 877, prevedeva in parte che: “Alcune leggi generali e permanenti degli Stati Uniti, relative al denaro e alla finanza, sono riviste, codificate e promulgate come titolo 31, Codice degli Stati Uniti, ‘Denaro e finanza’.  . . .”

Pub. L. 97-258, §4(a), 13 settembre 1982, 96 Stat. 1067, prevedeva che: “Le sezioni 1-3 della presente legge ripristinano, senza modifiche sostanziali, le leggi emanate prima del 16 aprile 1982, che sono state sostituite da tali sezioni. Tali sezioni non possono essere interpretate come una modifica sostanziale delle leggi sostituite. Le leggi emanate dopo il 15 aprile 1982, che sono in contrasto con la presente legge, sostituiscono la presente legge nella misura dell’incoerenza”.

Pub. L. 97-258, §4(b), 13 settembre 1982, 96 Stat. 1067, prevedeva che: “Un riferimento a una legge sostituita dalle sezioni 1-3 della presente legge, compreso un riferimento in un regolamento, in un ordine o in un’altra legge, si considera riferito alla corrispondente disposizione emanata dalla presente legge”.

Pub. L. 97-258, §4(c), 13 settembre 1982, 96 Stat. 1067, prevedeva che: “Un ordine, una norma o un regolamento in vigore ai sensi di una legge sostituita dalle sezioni 1-3 della presente legge continua ad essere in vigore ai sensi della corrispondente disposizione emanata dalla presente legge fino a quando non viene abrogata, modificata o sostituita”.

31 cfr

Per più di un secolo, le leggi antitrust degli Stati Uniti sono state il massimo protettore del processo competitivo alla base della nostra economia di libero mercato. Attraverso questo processo, che migliora la scelta dei consumatori e promuove prezzi competitivi, la società nel suo complesso beneficia della migliore allocazione possibile delle risorse.

  Dipartimento delle finanze imu

Le Linee Guida del 1995 per l’applicazione delle norme antitrust alle operazioni internazionali (di seguito “Linee Guida”) hanno lo scopo di fornire una guida antitrust alle imprese impegnate in operazioni internazionali su questioni che riguardano specificamente la politica di applicazione internazionale delle Agenzie.2 Esse non costituiscono pertanto una dichiarazione completa delle politiche generali di applicazione delle Agenzie. Gli argomenti trattati includono la giurisdizione in materia delle Agenzie su comportamenti ed entità al di fuori degli Stati Uniti e le considerazioni, le questioni, le politiche e i processi che regolano la loro decisione di esercitare tale giurisdizione; la comity; l’assistenza reciproca nell’applicazione dell’antitrust internazionale; e gli effetti del coinvolgimento di governi stranieri sulla responsabilità antitrust di entità private. Inoltre, le Linee Guida discutono il rapporto tra antitrust e iniziative commerciali internazionali. Infine, per illustrare come questi principi possono operare in determinati contesti, le Linee guida includono una serie di esempi.

31 u.s.c. 1535

“SEZIONE 11. Le linee di analisi che precedono le sezioni del codice sono solo a scopo identificativo e non sono considerate parte delle sezioni del codice. I Commenti ufficiali e le Note del South Carolina Reporter che sono inclusi dopo ogni sezione sono inclusi solo a scopo analitico e informativo e non devono essere considerati parte delle sezioni stesse”.

  Manuale di scienza delle finanze diritto finanziario e contabilità pubblica

L’Assemblea generale della Carolina del Sud ha il potere di emendare o abrogare in qualsiasi momento tutto o parte del Capitolo 31, Titolo 33, e tutte le società nazionali ed estere soggette al Capitolo 31 di questo titolo sono disciplinate dall’emendamento o dall’abrogazione.

(e) Il documento deve essere redatto in lingua inglese. Tuttavia, non è necessario che la ragione sociale sia in inglese se è scritta in lettere inglesi o in numeri arabi o romani, e non è necessario che il certificato di esistenza richiesto alle società straniere sia in inglese se è accompagnato da una traduzione in inglese ragionevolmente autenticata.

(i) Il documento deve essere consegnato all’ufficio del Segretario di Stato per il deposito e deve essere accompagnato da una copia esatta o conforme, ad eccezione di quanto previsto dalle Sezioni 33-31-503 e 33-31-1509, dalla tassa di deposito corretta e da qualsiasi tassa di franchigia, tassa di licenza o sanzione richiesta da questo capitolo o da altre leggi.

31 u.s.c. 3123

(3) Atti di proprietà immobiliare acquisiti da un’istituzione, un’organizzazione, una società o un governo che ha diritto all’esenzione dalla tassazione sulla proprietà immobiliare ai sensi del § 47-1002 (o che è esente da tasse di registrazione ai sensi di una legge degli Stati Uniti d’America o del Distretto di Columbia); a condizione che, a meno che non si sia derogato al regolamento, una copia della richiesta di esenzione dalla tassa sulla proprietà immobiliare accompagnerà l’atto al momento della registrazione; a condizione inoltre che questa esenzione non si applichi alla proprietà che è esente ai sensi del § 47-1002(29) o del § 47-1002(30);

  Fallimenti di mercato scienza delle finanze

(4) Atti di proprietà acquisiti da un’istituzione, un’organizzazione, una società o un’associazione che ha diritto all’esenzione dalla tassazione immobiliare in virtù di un atto speciale del Congresso, e la cui proprietà è stata acquisita esclusivamente per uno o più scopi per i quali è stata concessa tale esenzione speciale; a condizione che una dichiarazione giurata che attesti lo scopo o gli scopi per i quali tale proprietà è stata acquisita accompagni l’atto al momento della sua offerta per la registrazione;

(5) Un’ipoteca o un atto fiduciario in denaro d’acquisto registrato contemporaneamente all’atto di cessione della proprietà immobiliare per la quale è stata ottenuta l’ipoteca o l’atto fiduciario in denaro d’acquisto;