Tassa su donazione di denaro tra familiari

di | 17/03/2023
Tassa su donazione di denaro tra familiari

Imposta sulle donazioni USA

Di seguito sono riportate alcune delle domande e risposte più comuni relative all’imposta sulle donazioni. Potreste trovare ulteriori informazioni nella Pubblicazione 559 o in alcuni degli altri moduli e pubblicazioni disponibili nella nostra pagina Moduli. In quest’area sono incluse le istruzioni dei moduli 706 e 709. All’interno di queste istruzioni, si trovano i prospetti delle aliquote fiscali per le relative dichiarazioni. Se le risposte alle vostre domande non si trovano in queste risorse, vi consigliamo vivamente di consultare un professionista fiscale.

Il donatore è generalmente responsabile del pagamento dell’imposta sulle donazioni. In caso di accordi speciali, il donatario può accettare di pagare l’imposta. Se state valutando questo tipo di accordo, consultate il vostro fiscalista di fiducia.

Il valore equo di mercato è definito come: “Il valore equo di mercato è il prezzo al quale la proprietà passerebbe di mano tra un acquirente e un venditore disposti a comprare o a vendere, nessuno dei due essendo costretto a comprare o a vendere ed entrambi avendo una ragionevole conoscenza dei fatti rilevanti. L’equo valore di mercato di un particolare bene incluso nell’eredità lorda del defunto non deve essere determinato da un prezzo di vendita forzato. Né il valore equo di mercato di un bene deve essere determinato dal prezzo di vendita del bene in un mercato diverso da quello in cui tale bene è più comunemente venduto al pubblico, tenendo conto del luogo in cui si trova il bene, ove opportuno”. Regolamento §20.2031-1.

  Denaro contante in successione

Quanto può dare un familiare a un altro familiare?

Nel 2021, è possibile donare fino a 15.000 dollari a qualcuno in un anno senza dover affrontare il fisco. Nel 2022 la soglia sarà di 16.000 dollari. Se in un anno si donano più di 15.000 dollari in contanti o beni (ad esempio azioni, terreni, un’auto nuova) a una sola persona, è necessario presentare una dichiarazione di donazione.

I membri della famiglia possono darsi reciprocamente del denaro?

Ogni contribuente può donare fino a 15.000 dollari a persona, all’anno. Questo è il cosiddetto importo annuale di esclusione dall’imposta sulle donazioni. Una coppia di coniugi che presenta il conto congiunto può donare 15.000 dollari ciascuno (30.000 dollari in totale) alla stessa persona in un anno senza conseguenze sulla dichiarazione dell’imposta sulle donazioni.

Quanto denaro può essere legalmente regalato a un familiare nel Regno Unito?

Potete donare doni o denaro fino a 3.000 sterline a una sola persona o dividere le 3.000 sterline tra più persone. L’esenzione annuale non utilizzata può essere riportata all’anno fiscale successivo, ma solo per un anno fiscale.

Imposta sulle donazioni

Una donazione può includere anche il denaro che si perde quando si vende qualcosa a un prezzo inferiore al suo valore. Ad esempio, se vendete la casa a vostro figlio per un prezzo inferiore al suo valore di mercato, la differenza di valore viene considerata una donazione.

Tutto ciò che lasciate nel vostro testamento non conta come dono, ma fa parte del vostro patrimonio. Il patrimonio è costituito da tutto il denaro, le proprietà e i beni che vi rimangono alla vostra morte. Il valore del patrimonio viene utilizzato per determinare se è necessario pagare l’imposta di successione.

Nel successivo anno fiscale 2020-2021, Mark dona 4.000 sterline all’altra figlia Sarah. Se Mark morisse entro 7 anni dalla donazione, verrebbe utilizzata la sua esenzione annuale di 3.000 sterline più le 1.000 sterline di esenzione annuale rimaste dall’anno fiscale precedente.

  Mezzo per inviare denaro

L’imposta di successione dovuta sulle donazioni viene solitamente pagata dalla successione, a meno che non si regalino più di 325.000 sterline nei 7 anni precedenti la morte. Una volta superate le 325.000 sterline, chiunque riceva una donazione da voi in quei 7 anni dovrà pagare l’imposta di successione sulla sua donazione.

Come evitare l’imposta sulle donazioni

Sviluppare una strategia di donazione che affronti cosa, quanto e quando donare può spesso sembrare opprimente. Continuate a leggere per saperne di più sui pro e i contro delle donazioni ai familiari – comprese quelle di azioni, immobili e contanti – e sui fattori finanziari da considerare prima di fare una donazione.

I consulenti parlano spesso di donazioni nel contesto del risparmio fiscale e del trasferimento di ricchezza da una generazione all’altra. Sebbene queste siano componenti fondamentali di qualsiasi strategia di donazione, è importante innanzitutto capire perché si vuole fare una donazione. Può sembrare una domanda ovvia, ma quando si approfondisce la comprensione delle proprie motivazioni, si contribuisce ad allineare i propri valori e a chiarire ciò che è più importante nel fare una donazione. Diventa anche il principio guida per sviluppare la vostra strategia di donazione. Ad esempio, si può desiderare di:

Più si comprendono le proprie motivazioni, più si può essere intenzionati a fare i regali, a comunicarli ai propri cari e a stabilire aspettative realistiche. Indipendentemente dal motivo o dalla motivazione che vi spinge a fare una donazione, esistono una serie di regole e di esclusioni fondamentali che dovete tenere a mente quando pensate di fare una donazione. Per saperne di più sulle esclusioni annuali dall’imposta sulle donazioni disponibili per voi e la vostra famiglia, consultate il nostro articolo Regali con esclusione annuale: Un modo semplice per trasferire ricchezza.

  Denuncia spreco di denaro pubblico

Modulo 3520

Un dono può includere anche il denaro che si perde quando si vende qualcosa per un valore inferiore a quello di mercato. Ad esempio, se vendete la casa a vostro figlio per un prezzo inferiore al suo valore di mercato, la differenza di valore viene considerata una donazione.

Tutto ciò che lasciate nel vostro testamento non conta come dono, ma fa parte del vostro patrimonio. Il patrimonio è costituito da tutto il denaro, le proprietà e i beni che vi rimangono alla vostra morte. Il valore del patrimonio viene utilizzato per determinare se è necessario pagare l’imposta di successione.

Nel successivo anno fiscale 2020-2021, Mark dona 4.000 sterline all’altra figlia Sarah. Se Mark morisse entro 7 anni dalla donazione, verrebbe utilizzata la sua esenzione annuale di 3.000 sterline più le 1.000 sterline di esenzione annuale rimaste dall’anno fiscale precedente.

L’imposta di successione dovuta sulle donazioni viene solitamente pagata dalla successione, a meno che non si regalino più di 325.000 sterline nei 7 anni precedenti la morte. Una volta superate le 325.000 sterline, chiunque riceva una donazione da voi in quei 7 anni dovrà pagare l’imposta di successione sulla sua donazione.