Definizione di finanziamento in economia

di | 22/01/2023
Definizione di finanziamento in economia

Tipi di finanziamento

L’economia finanziaria, nota anche come finanza, è la branca dell’economia caratterizzata da una “concentrazione sulle attività monetarie”, in cui “il denaro di un tipo o di un altro è probabile che appaia su entrambi i lati di uno scambio”.[1]

L’argomento riguarda “l’allocazione e l’impiego di risorse economiche, sia a livello spaziale che temporale, in un ambiente incerto”[3][4]. Si concentra quindi sul processo decisionale in condizioni di incertezza nel contesto dei mercati finanziari e sui modelli e principi economici e finanziari che ne derivano, e si occupa di ricavare implicazioni verificabili o politiche da ipotesi accettabili. Si basa sulle fondamenta della microeconomia e della teoria delle decisioni.

L’economia finanziaria studia come gli investitori razionali applichino la teoria delle decisioni alla gestione degli investimenti. La materia si basa quindi sui fondamenti della microeconomia e ricava diversi risultati chiave per l’applicazione del processo decisionale in condizioni di incertezza ai mercati finanziari. La logica economica sottostante produce il teorema fondamentale del prezzo degli asset, che fornisce le condizioni per un prezzo degli asset privo di arbitraggio.[5][6]

Che cosa significa “economico” in finanza?

Principali risultati. L’economia finanziaria analizza l’uso e la distribuzione delle risorse nei mercati. Utilizza la teoria economica per valutare come il tempo, il rischio, i costi di opportunità e l’informazione possano creare incentivi o disincentivi per una particolare decisione.

Cosa si intende per finanziamento?

La finanza, o finanziamento, è il processo di raccolta di fondi o capitali per qualsiasi tipo di spesa. È il processo di canalizzazione di vari fondi sotto forma di credito, prestiti o capitale investito verso le entità economiche che ne hanno più bisogno o che possono farne l’uso più produttivo.

  New economia e finanza

Quali sono i 3 tipi di finanza?

Il campo della finanza comprende tre sottocategorie principali: finanza personale, finanza aziendale e finanza pubblica.

Definizione di finanza

L’economia è una scienza sociale che studia la gestione in senso lato di beni e servizi, compresi la loro produzione e il loro consumo, e anche i fattori che li influenzano, mentre la finanza è la scienza della gestione dei fondi disponibili.

L’economia serve a spiegare i fattori coinvolti nella scarsità o nell’eccedenza di beni e servizi che influiscono e possono essere applicati a quasi tutte le sfere della società, agli affari in generale e anche ai governi. La finanza riguarda principalmente il risparmio e il prestito di denaro, tenendo conto del tempo disponibile, della liquidità a disposizione e del rischio connesso. La finanza può quindi essere considerata un piccolo sottoinsieme, o un cugino, dell’economia.

I rami dell’economia comprendono la macroeconomia e la microeconomia. La macroeconomia prende in considerazione gli aspetti più ampi dell’economia nel suo complesso, tra cui il reddito e la produzione nazionale e considera anche il tasso di disoccupazione, l’inflazione degli articoli e gli effetti della politica monetaria e fiscale del governo. La microeconomia è l’analisi della domanda e dell’offerta di beni. Si tratta di studi di mercato per esaminare la quantità di beni richiesti e quelli forniti, per raggiungere l’equilibrio a un punto di prezzo in base alle normative governative. L’efficienza economica dipende dal modo in cui questo equilibrio viene regolato con il mutare dei mercati nel tempo.

  Economia e finanza padova

Economia e finanza

Il finanziamento è il processo di fornitura di fondi per attività commerciali, acquisti o investimenti. Le istituzioni finanziarie, come le banche, si occupano di fornire capitali a imprese, consumatori e investitori per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi. Il ricorso ai finanziamenti è fondamentale in qualsiasi sistema economico, in quanto consente alle aziende di acquistare prodotti fuori dalla loro portata immediata.

In altre parole, il finanziamento è un modo per sfruttare il valore temporale del denaro (TVM) per utilizzare i flussi di denaro attesi in futuro per progetti avviati oggi. Il finanziamento sfrutta anche il fatto che alcuni individui in un’economia avranno un’eccedenza di denaro che desiderano mettere al lavoro per generare rendimenti, mentre altri richiedono denaro per intraprendere investimenti (anche con la speranza di generare rendimenti), creando un mercato del denaro.

Esistono due tipi principali di finanziamento disponibili per le aziende: il finanziamento del debito e il finanziamento azionario. Il debito è un prestito che deve essere restituito spesso con gli interessi, ma in genere è più economico della raccolta di capitale per via delle deduzioni fiscali. Il capitale proprio non deve essere rimborsato, ma cede quote di proprietà all’azionista. Sia il debito che il capitale proprio presentano vantaggi e svantaggi.

Finanza vs economia

L’economia finanziaria è una branca dell’economia che analizza l’uso e la distribuzione delle risorse nei mercati. Le decisioni finanziarie devono spesso tenere conto degli eventi futuri, siano essi relativi a singoli titoli, portafogli o al mercato nel suo complesso.

  Economia e finanza oggi

Prendere decisioni finanziarie non è sempre un processo semplice. Tempo, rischio (incertezza), costi di opportunità e informazioni possono creare incentivi o disincentivi. L’economia finanziaria impiega la teoria economica per valutare l’impatto di alcuni fattori sul processo decisionale, fornendo agli investitori gli strumenti per prendere le decisioni giuste.

L’economia finanziaria comporta solitamente la creazione di modelli sofisticati per verificare le variabili che influenzano una particolare decisione. Spesso questi modelli presuppongono che gli individui o le istituzioni che prendono decisioni agiscano in modo razionale, anche se non è necessariamente così. Il comportamento irrazionale delle parti deve essere preso in considerazione in economia finanziaria come un potenziale fattore di rischio.

L’economia tradizionale si concentra sugli scambi in cui il denaro è uno, ma solo uno, degli elementi scambiati. L’economia finanziaria, invece, si concentra sugli scambi in cui è probabile che il denaro, di un tipo o dell’altro, compaia su entrambe le parti di uno scambio.