Fondi di investimento wikipedia

di | 23/01/2023

Fondi di investimento pdf

Un fondo è un insieme di denaro che viene stanziato per uno scopo specifico. Un fondo può essere costituito per molti scopi diversi: un’amministrazione comunale che accantona denaro per costruire un nuovo centro civico, un’università che accantona denaro per assegnare una borsa di studio o una compagnia assicurativa che accantona denaro per pagare i sinistri dei propri clienti.

I privati, le aziende e le amministrazioni pubbliche utilizzano tutti fondi per accantonare denaro. I privati possono costituire un fondo di emergenza, detto anche fondo per i giorni di pioggia, per far fronte a spese impreviste o un fondo fiduciario per accantonare denaro per una persona specifica.

Gli investitori individuali e istituzionali possono anche investire in diversi tipi di fondi con l’obiettivo di guadagnare. Ne sono un esempio i fondi comuni di investimento, che raccolgono il denaro di numerosi investitori e lo investono in un portafoglio diversificato di attività, e gli hedge fund, che investono le attività di individui con un elevato patrimonio netto (HNWI) e di istituzioni in modo da ottenere rendimenti superiori a quelli di mercato. I governi utilizzano fondi, come i fondi di entrate speciali, per pagare specifiche spese pubbliche.

Che cos’è un fondo di investimento?

Punti di forza. Un fondo è un insieme di denaro accantonato per uno scopo specifico. I fondi sono spesso investiti e gestiti in modo professionale al fine di generare rendimenti per gli investitori. Alcuni tipi comuni di fondi sono i fondi pensione, i fondi assicurativi, le fondazioni e le dotazioni.

  Fondi comuni di investimento rendimento

Quali sono i tipi di fondi di investimento?

I tipi di fondi di investimento includono fondi comuni, fondi negoziati in borsa, fondi del mercato monetario e hedge fund.

Fondo comune di investimento vs etf

Questo articolo ha uno stile di citazione poco chiaro. I riferimenti utilizzati potrebbero essere resi più chiari con uno stile di citazione e di note a piè di pagina diverso o coerente. (Ottobre 2015) (Impara come e quando rimuovere questo messaggio template)

Un fondo di private equity è un organismo di investimento collettivo utilizzato per effettuare investimenti in vari titoli azionari (e, in misura minore, di debito) secondo una delle strategie di investimento associate al private equity.

I fondi di private equity sono tipicamente società in accomandita semplice con una durata fissa di 10 anni (spesso con proroghe annuali). All’inizio, gli investitori istituzionali assumono un impegno non finanziato nei confronti della società in accomandita, che viene poi prelevato nel corso della durata del fondo. Dal punto di vista degli investitori, i fondi possono essere tradizionali (in cui tutti gli investitori investono a parità di condizioni) o asimmetrici (in cui i diversi investitori hanno condizioni diverse).[1][2]

Un fondo di private-equity viene raccolto e gestito da professionisti degli investimenti di una specifica società di private-equity (il general partner e il consulente per gli investimenti). In genere, una singola società di private-equity gestisce una serie di fondi di private-equity distinti e tenta di raccogliere un nuovo fondo ogni 3-5 anni quando il fondo precedente è completamente investito.[1]

Fondo di investimento in Polonia

Page ContentI fondi d’investimento si dividono solitamente in due tipiQuando si costituisce un fondo, il gestore specifica la struttura del capitale del fondo, ossia l’importo raccolto e investito dal fondo. I fondi aperti sono fondi di investimento flessibili per quanto riguarda il capitale investito. Può aumentare o diminuire in base alle quote esportate che rappresentano la percentuale del contributo degli investitori nel fondo. L’investitore può recuperare l’importo investito quando vuole. Questa tipologia è la più comune in tutti i mercati finanziari e l’Arabia Saudita è uno di questi. I fondi chiusi, invece, sono caratterizzati dal fatto che il capitale dell’investitore è fisso e il numero di quote non cambia mai. L’esito del fondo non si ottiene con il riscatto, ma con la vendita delle quote a un altro investitore o con la scadenza del periodo del fondo.Gli Exchange Traded Fund (ETF) sono apparsi per la prima volta alla fine degli anni ’80, per l’esattezza nel 1989, con il rapido sviluppo delle innovazioni finanziarie. Gli ETF combinano la flessibilità dei fondi aperti per quanto riguarda il capitale e l’elevata liquidità che è una delle caratteristiche dei fondi chiusi. Questi fondi hanno esordito sui mercati finanziari canadesi, seguiti poi da quelli americani nel 1993. Da allora, gli ETF hanno iniziato a espandersi e a crescere rapidamente.Caratteristiche degli Exchange Traded Fund (ETF)

  Progetti finanziati con fondi europei

Definizione di fondi di investimento

Il finanziamento è l’atto di fornire risorse per finanziare un bisogno, un programma o un progetto. Sebbene questo avvenga solitamente sotto forma di denaro, può anche assumere la forma di sforzi o di tempo da parte di un’organizzazione o di un’azienda. In generale, questo termine viene utilizzato quando un’azienda utilizza le sue riserve interne per soddisfare la sua necessità di liquidità, mentre il termine finanziamento viene utilizzato quando l’azienda acquisisce capitale da fonti esterne.

Le fonti di finanziamento includono il credito, il capitale di rischio, le donazioni, le sovvenzioni, i risparmi, le sovvenzioni e le tasse. I finanziamenti come le donazioni, le sovvenzioni e i sussidi che non hanno un requisito diretto di ritorno dell’investimento sono descritti come “finanziamento morbido” o “crowdfunding”. I finanziamenti che facilitano lo scambio di partecipazioni azionarie in un’azienda in cambio di investimenti di capitale tramite un portale di finanziamento online secondo il Jumpstart Our Business Startups Act (alternativamente, il “JOBS Act del 2012”) (Stati Uniti) sono noti come equity crowdfunding.

  Società fondi di investimento

In economia, i fondi vengono immessi sul mercato come capitale dai finanziatori e presi in prestito dai mutuatari. Ci sono due modi in cui il capitale può finire al mutuatario. Il prestatore può prestare il capitale a un intermediario finanziario contro interessi. Questi intermediari finanziari reinvestono poi il denaro a un tasso più elevato. L’uso di intermediari finanziari per finanziare le operazioni è chiamato finanza indiretta. Un prestatore può anche rivolgersi ai mercati finanziari per concedere direttamente un prestito a un mutuatario. Questo metodo è chiamato finanza diretta.[2]