Fondo europeo per gli investimenti

di | 14/03/2023
Fondo europeo per gli investimenti

Investimenti eif

Coordinamento con il Fondo europeo per gli investimentiIl Fondo europeo per gli investimenti (FEI) è il veicolo specializzato dell’UE per il private equity, le garanzie e la microfinanza, principalmente a sostegno delle PMI, delle microimprese e delle imprese sociali. Il FEI fa parte del Gruppo Banca europea per gli investimenti ed è in parte di proprietà…

Partecipazione della Commissione al FEILe regole per la partecipazione della Commissione al FEI sono stabilite in una decisione del Consiglio. Come stabilito dallo Statuto, il FEI è gestito da tre autorità: l’Assemblea generale, il Consiglio di amministrazione, il Direttore generale e il Vice direttore generale.Consiglio di amministrazione del FEIII Il Consiglio di amministrazione del FEI è composto da sette direttori, due dei quali sono designati dalla Commissione e nominati dall’Assemblea generale del FEI. Il Consiglio si riunisce circa una volta al mese, in particolare per:Tra le riunioni fisiche del Consiglio, le decisioni del Consiglio del FEI possono essere prese anche tramite procedura scritta.Assemblea generale del FEIL’Assemblea generale del FEI si riunisce almeno una volta all’anno. La Direzione generale degli Affari economici e finanziari, per conto della Commissione europea, prepara le notifiche al Consiglio e al Parlamento europeo sulle questioni da discutere all’Assemblea generale del FEI.

  Fondo di investimento alternativo immobiliare di tipo chiuso riservato

Eif capitale di rischio

Questo corso misto, co-organizzato dall’Autorità europea dei mercati dei valori mobiliari, dal Comitato europeo per il rischio sistemico e dalla Scuola di banca e finanza di Firenze (Istituto universitario europeo), si concentrerà sugli aspetti principali del settore dei fondi di investimento dell’UE, tra cui la regolamentazione, la supervisione, l’identificazione e la mitigazione del rischio.

La quota comprende le lezioni, l’accesso a tutti i materiali del corso e alle attività pedagogiche, le pause caffè e pranzo e le attività sociali. Non comprende le spese di viaggio e di alloggio né altri costi di trasporto locale (taxi, auto private).

L’aeroporto di Firenze si trova a 8 km dal centro città, a circa 30 minuti di taxi o autobus. I taxi si trovano fuori dal terminal degli arrivi; non è necessaria la prenotazione. Una corsa in taxi dall’aeroporto costa circa 20 euro e dura circa 25/30 minuti.

Una linea di tram (linea T2) collega l’aeroporto al centro città. I treni partono dal terminal dell’aeroporto e impiegano 20 minuti per raggiungere la stazione ferroviaria principale. I biglietti di sola andata possono essere acquistati presso i distributori automatici al costo di 1,50 euro.

Stage in un fondo di investimento europeo

Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) è stato istituito nel 1994 per facilitare l’accesso ai finanziamenti delle piccole e medie imprese europee e quindi promuovere la crescita nell’Unione europea (UE). I suoi principali azionisti sono la Banca europea per gli investimenti e la Commissione europea, che agiscono per conto dell’UE. A vent’anni dalla sua creazione, si stima che le attività di investimento sostenute dal FEI rappresentassero il 41% degli investimenti totali in Europa.  Tra il 2011 e il 2015, i finanziamenti del FEI hanno rappresentato circa il 37% di tutti i finanziamenti in capitale di rischio raccolti nel Regno Unito. Il FEI è ora fondamentale per la crescita delle PMI del continente.

  Finanziamento pmi fondo di garanzia

Nel 1994, la Commissione europea (CE) ha istituito il FEI per promuovere “la creazione e lo sviluppo delle PMI garantendo prestiti alle PMI e finanziando i fondi di capitale di rischio che vi investono”[2]. Il FEI ha due obiettivi statutari principali: Sei anni dopo è stato inserito nell’ambito della Banca europea per gli investimenti (BEI). “A seguito delle conclusioni del Consiglio europeo di Lisbona del marzo 2000, che ha chiesto un maggiore sostegno alle PMI, si è deciso che il FEI avrebbe dovuto lavorare a stretto contatto con la BEI. La BEI possiede il 62% del FEI; l’altro azionista principale è la CE, che detiene il 29% delle azioni per conto della Banca [5]Da allora, il FEI si è evoluto per rispondere alle sfide del XXI secolo, come mostra la seguente cronologia:

  Creare fondo investimento privato

Investitori europei

Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) è un finanziatore di rischio per le piccole e medie imprese (PMI) in tutta Europa. Il FEI fa parte del Gruppo BEI. Gli altri azionisti del FEI sono l’Unione europea (rappresentata dalla Commissione europea) e una serie di banche e istituzioni finanziarie.

Per raggiungere questi obiettivi, il FEI investe in fondi di capitale di rischio e di crescita che sostengono le PMI attraverso finanziamenti basati su azioni. Il FEI collabora con un’ampia gamma di intermediari finanziari come banche, società di leasing, fondi di garanzia, istituzioni di garanzia reciproca, banche di promozione o qualsiasi altra istituzione che fornisca finanziamenti alle PMI o garanzie per il finanziamento delle PMI.

Il FEI si concentra sul sostegno alle PMI. Le PMI svolgono un ruolo molto importante nella transizione verso un’economia circolare nelle città. Oltre al fatto che la maggior parte di esse si trova nelle aree urbane, spesso sviluppano nuove tecnologie e modelli di business promettenti, necessari per la transizione circolare. Fornendo prodotti di capitale e di debito alle PMI, il FEI svolge un ruolo importante nella realizzazione della circolarità nelle città.