8a+ investimenti sgr spa

di | 22/03/2023

Xyence capital sgr

Banca Generali rafforza il suo impegno a sostegno delle imprese italiane partecipando al processo di crescita di una delle più interessanti aziende italiane di AI. Attraverso il fondo 8a+ Real Innovation, la società di gestione partecipata 8a+ Investimenti SGR sta acquisendo una partecipazione in Datrix S.p.A., società che opera nei settori dell’Augmented Analytics e del Machine Learning, sviluppando soluzioni proprietarie per la crescita del business.

A livello finanziario, l’operazione ha visto il fondo 8a+ Real Innovation in qualità di lead investor sottoscrivere una quota di 2 milioni di euro dell’aumento di capitale complessivo di 2,5 milioni di euro. Banca Generali ha agito come advisor della società di gestione nell’operazione, il cui obiettivo è finanziare l’ambizioso piano di crescita di Datrix che si svilupperà nei prossimi mesi secondo un approccio sia organico che non organico.

“Siamo lieti di aver contribuito a supportare Datrix in questo processo di sviluppo, che ci auguriamo possa portare l’Italia a giocare un ruolo da protagonista nelle grandi sfide globali legate all’evoluzione digitale, come il fintech, il machine learning e la monetizzazione. La forza di Datrix risiede nella sua natura di azienda digital-native, capace di coniugare le competenze tecnologiche dei suoi professionisti con una naturale attenzione agli elementi di sostenibilità, integrati nel suo modello di business e nella sua offerta di servizi. Sono tutte ragioni che la rendono un’azienda target in linea con il nostro progetto BG4Real e che ci permettono di aumentare la qualità del portafoglio di fondi in cui i nostri clienti possono investire”, ha commentato Maria Ameli, Head of Equity Private Investments di Banca Generali.

  Contabilizzazione credito d imposta investimenti nel mezzogiorno

Private equity Padova

regolamento sulle parti correlate in caso di urgenza. La facoltà, già prevista dalla normativa in vigore dal 2011, consente alle società di derogare agli obblighi procedurali previsti per l’approvazione delle operazioni con parti correlate (inclusi i pareri del Comitato Amministratori Indipendenti), a condizione che siano fornite al pubblico adeguate informazioni sull’operazione e sulle motivazioni.

La decisione sospende quindi, fino al 30 giugno 2021, l’applicazione delle disposizioni della normativa sulle parti correlate che impongono alle società di prevedere sia nello statuto che nelle procedure per il compimento delle operazioni con parti correlate la possibilità di avvalersi dell’esenzione per le operazioni urgenti. In questo modo è possibile avvalersi delle disposizioni del regolamento.

La semplificazione può riguardare oltre il 60% delle società attualmente quotate, che non hanno previsto l’esenzione per motivi di urgenza o l’hanno prevista solo parzialmente (solo per le operazioni di competenza dell’organo amministrativo o delegato, o solo per quelle di competenza dell’assemblea).

Squadra Alkemia sgr

Si sente sempre più spesso parlare di coinvolgere il risparmio privato nel più ampio panorama della crescita economica, convogliando i depositi italiani in strumenti di investimento volti a sostenere il processo di crescita delle piccole e medie imprese innovative.

  Investimenti lungo termine figli

Unire questi due mondi è sembrata fin da subito la soluzione ideale per guidare la ripresa dopo una delle peggiori crisi economiche e drammatiche dal secondo dopoguerra. Per questo motivo, negli ultimi tempi stanno emergendo sempre più soluzioni di investimento nell’economia reale che mirano a coinvolgere anche gli investitori retail.

L’economia reale è la parte dell’economia che comprende tutte le imprese che producono beni e servizi e li distribuiscono sul mercato. L’economia reale comprende quindi le imprese, i beni che producono, i terreni, gli immobili, le attrezzature e tutti gli altri beni legati alla produzione, nonché i fornitori di servizi. All’interno dell’economia reale, le imprese cercano risorse per effettuare i propri investimenti produttivi in attrezzature, tecnologia e risorse umane.

Sgr treviso

Clairfield International, la partnership internazionale di società di corporate finance midmarket di cui K Finance è partner italiano, si è posizionata tra i primi tre advisor indipendenti di M&A, sia a livello mondiale che europeo, nelle classifiche di Thomson Reuters, che classificano i consulenti finanziari in base al volume e al valore delle operazioni assistite.

In Italia, K Finance – Clairfield è all’8° posto per numero di operazioni fino a 50 milioni di dollari e al 12° per operazioni fino a 500 milioni di dollari, tra le prime società indipendenti. Clairfield si è classificata anche nel Regno Unito, Francia, Germania, Australia, India, Benelux (4°) ed Europa dell’Est (4°). Nel 2011 Clairfield International ha chiuso 105 transazioni per un valore totale di oltre 4,6 miliardi di dollari, classificandosi al 13° posto a livello mondiale e all’11° in Europa nella classifica “Small Cap”.

  Scala grado di rischio investimenti

A testimonianza della natura generalista dello studio, le transazioni hanno spaziato per settori e dimensioni, dalle operazioni di pollame ai pagamenti via Internet, e sono state concluse con clienti che spaziavano dalle imprese imprenditoriali alle società internazionali.