Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi

di | 02/02/2023
Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi

Programma New Markets Tax Credit: Come funziona

La Legge di Bilancio 2021 prevede che, nell’ambito del Piano Nazionale Industria 4.0, siano agevolati gli investimenti in beni strumentali nuovi destinati all’esercizio dell’impresa (ex iperammortamento) nel periodo compreso tra il 16 novembre 2020 e il 31 dicembre 2022, ovvero entro il 30/06/23, a condizione che entro il 31/12/22 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

Sono stati inoltre prorogati fino a tutto il 2022 i crediti d’imposta a favore delle imprese operanti nel Mezzogiorno per gli investimenti in beni strumentali nuovi, facenti parte di un progetto di investimento iniziale, per le strutture produttive ubicate nelle zone assistite di Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Panoramica di base sul credito d’imposta per i nuovi mercati (NMTC)

I beni strumentali sono beni fisici che un’azienda utilizza nel processo produttivo per fabbricare prodotti e servizi che i consumatori utilizzeranno in seguito. I beni strumentali comprendono edifici, macchinari, attrezzature, veicoli e strumenti. I beni strumentali non sono prodotti finiti, ma sono utilizzati per produrre prodotti finiti.

I beni strumentali sono chiamati beni tangibili perché sono di natura fisica. I beni strumentali sono beni che le aziende utilizzano per produrre prodotti che altre aziende possono utilizzare per creare prodotti finiti. I produttori di automobili, aerei e macchinari rientrano nel settore dei beni strumentali perché i loro prodotti vengono successivamente utilizzati da aziende che si occupano di produzione, spedizione e fornitura di altri servizi. In altre parole, i beni strumentali non creano di per sé soddisfazione (chiamata utilità in economia) per l’acquirente, ma sono invece utilizzati per produrre il prodotto finale, che invece crea soddisfazione.

  Investimenti garantiti dallo stato

I beni strumentali che un’azienda non consuma in un solo anno di produzione non possono essere interamente dedotti come spese aziendali nell’anno del loro acquisto. Devono invece essere ammortizzati nel corso della loro vita utile, con deduzioni fiscali parziali distribuite negli anni di utilizzo dei beni strumentali. Ciò avviene attraverso tecniche contabili come l’ammortamento.

Programma di credito d’imposta per il capitale di rischio della B.C.

1° febbraio 2022Aggiornamenti del bilancio 2022-1. L’ITC non può essere richiesto se è limitato nel GSTR-2B disponibile in base alla Sezione 38.2. Il termine per richiedere l’ITC su fatture o note di addebito di un anno finanziario è stato rivisto alla prima delle due date. In primo luogo, il 30 novembre dell’anno successivo o, in secondo luogo, la data di presentazione delle dichiarazioni annuali.3. La Sezione 38 è stata completamente rinnovata come “Comunicazione dei dettagli delle cessioni all’estero e del credito d’imposta a monte” in linea con il modulo GSTR-2B. Essa stabilisce le modalità, i tempi, le condizioni e le restrizioni per le richieste di credito ITC e ha eliminato il processo di comunicazione bidirezionale nella presentazione della dichiarazione GST sulla dichiarazione sospesa nel modulo GSTR-2. Inoltre, stabilisce che ai contribuenti saranno fornite informazioni sulle ITC ammissibili e non ammissibili per le richieste.4. Anche la Sezione 41 è stata rinnovata per eliminare i riferimenti alle richieste di ITC provvisorie e prescrive le richieste di ITC autovalutate con le relative condizioni.5. Le Sezioni 42, 43 e 43A sul processo di richiesta di ITC provvisoria, sul matching e sullo storno sono state eliminate. 29 dicembre 2021La regola 36(4) della CGST viene modificata per eliminare il 5% di ITC aggiuntivo rispetto a quello indicato nel GSTR-2B. A partire dal 1° gennaio 2022, le imprese potranno avvalersi dell’ITC solo se il fornitore lo ha dichiarato nel GSTR-1/ IFF e se compare nel GSTR-2B.21 dicembre 2021Dal 1° gennaio 2022, le richieste di ITC saranno consentite solo se compariranno nel GSTR-2B. Pertanto, i contribuenti non potranno più richiedere il 5% di ITC provvisorio ai sensi della CGST Rule 36(4) e assicurarsi che ogni valore ITC richiesto sia riflesso nel GSTR-2B.

  Investimenti postali a breve termine

Il futuro dei beni strumentali europei

Questa pubblicazione è concessa in licenza secondo i termini della Open Government Licence v3.0, tranne quando diversamente indicato. Per consultare questa licenza, visitare il sito nationalarchives.gov.uk/doc/open-government-licence/version/3 o scrivere all’Information Policy Team, The National Archives, Kew, London TW9 4DU, o all’indirizzo e-mail: psi@nationalarchives.gov.uk.

Questa misura introdurrà temporaneamente maggiori sgravi per le spese relative a impianti e macchinari. Per le spese qualificate sostenute dal 1° aprile 2021 fino al 31 marzo 2023 incluso, le imprese possono richiedere le agevolazioni nel periodo dell’investimento:

Le agevolazioni in conto capitale consentono alle imprese di ammortizzare i costi dei beni strumentali materiali, come impianti e macchinari, a fronte del loro reddito imponibile. Esse sostituiscono l’ammortamento commerciale, che non è una deduzione fiscale ammissibile.

  Investimenti immobiliari nel mondo

Le detrazioni del primo anno consentono di ottenere tassi di sgravio più elevati per alcuni investimenti in impianti e macchinari, a condizione che le richieste siano presentate nel periodo in cui la spesa è stata sostenuta. La super-deduzione è un’agevolazione potenziata per il primo anno che prevede un’indennità superiore al costo del bene.